I consigli per proteggere gli occhi in estate

La protezione degli occhi è una regola da seguire in ogni stagione e specialmente nel periodo estivo quando i raggi del sole hanno una maggiore forza e tutti noi trascorriamo molto più tempo fuori da casa, esponendo quindi i nostri occhi a possibili danni.

Come prevenire i danni che possono essere causati dall’esposizione alla luce

Durante l’estate i nostri occhi possono subire dei danni a causa dei raggi ultravioletti, del vento e dell’azione del salmastro a cui sono maggiormente esposti.

In molti casi alcune patologie come la maculopatia, la cataratta e il pterigio possono subire una accelerazione. Oltre a questo il caldo, combinato con l’esposizione ai raggi solari, può provocare delle infiammazioni ed episodi di “secchezza oculare“.

Per una efficace prevenzione il primo consiglio è quello di non utilizzare le lenti a contatto, in quanto possono subire una perdita delle loro caratteristiche principali, tra le quali l’umidità, a causa della salinità dell’acqua del mare. Allo stesso modo, una scorretta asciugatura delle lenti può causare delle infezioni.

Oltre ai raggi del sole, anche il vento e il caldo possono far variare le caratteristiche delle lenti a contatto. Una soluzione è l’uso delle lacrime artificiali che aiutano, se usate in modo corretto e con frequenza, a mantenere idratati gli occhi anche in queste situazioni.

Protezione con gli occhiali da sole

Gli occhiali da sole sono uno strumento molto efficace per proteggere gli occhi. La qualità delle lenti è molto importante e si consiglia di acquistare degli occhiali con lenti che riescano a bloccare il 95% dei raggi UVA ed il 99% di quelli UVB.

Le migliori lenti sono quelle polarizzate, infatti proteggono dai raggi UV e contemporaneamente permettono di vedere con una nitidezza maggiore anche da lontano. Chi soffre di difetti alla vista deve tenere in considerazione anche la scelta del colore delle lenti; per esempio il marrone è l’ideale per chi soffre di miopia e astigmatismo, mentre il verde o grigio è la scelta migliore per gli ipermetropi.