Iridologia: cos’è e a cosa serve

Tra le tante discipline in grado di studiare la situazione umana, l’iridologia ha assunto un’elevata rilevanza. Si tratta di un esame che verifica la salute e la psiche mediante le caratteristiche dell’iride, quel disco che si trova intorno alla pupilla di ogni occhio.

Come funziona l’iridologia

Scoprire le funzionalità dell’iridologia è molto semplice. Essa si basa su un diretto collegamento tra il cervello e l’occhio. Quest’ultimo sarebbe in grado di fornire una panoramica su ciò che succede nell’organismo. Un’indagine di questo tipo non provoca alcun dolore e non è invasiva. Tutto viene messo in atto mediante l’iridoscopio, un apparecchio che analizza i piccoli dettagli dell’iride.

Cosa si verifica con l’iridologia

L’iridologia serve anche a prevenire una lunga serie di possibili patologie, alle quali si può essere più facilmente soggetti. È così possibile tenere sotto controllo la costituzione fisica, scoprire le parti del corpo da monitorare, gestire eventuali intossicazioni alimentari e conoscere i rischi di malattie maggiormente imminenti.

L’alimentazione per una corretta iridologia

Per fare in modo che un esame iridologico abbia riscontri positivi, bisogna prestare la massima attenzione all’alimentazione. La colazione deve essere basata su cereali, frutta e yogurt senza zucchero. Il pranzo va focalizzato su frutta, verdura e proteine, mentre nel pomeriggio un altro frutto, uno yogurt e le mandorle vanno bene. Infine, durante la cena, spazio a verdure e proteine, oltre a legumi, cereali, pollo e pesce.